Sbocchi professionali

Organizzazione e gestione nell’ambito culturale.
Il laureato in Lettere classiche e moderne è provvisto di una formazione culturale di ampio respiro e di solide competenze nelle discipline letterarie, linguistiche e storiche. Ciò disegna il profilo di uno specialista che potrà ricoprire funzioni di elevata responsabilità in istituzioni ed enti, pubblici e privati, impegnati nel campo della produzione culturale e della trasmissione del sapere umanistico e in quello della tutela, gestione, valorizzazione e fruizione del patrimonio linguistico-letterario, storico, archeologico e artistico.
Il Corso, secondo le specifiche competenze acquisite nell’ambito delle discipline oggetto delle opzioni curricolari, prepara nello specifico:
  • a collaborare all’ideazione e organizzazione di eventi culturali, quali convegni, esposizioni etc., anche di rilevante contenuto scientifico;
  • a elaborare e coordinare progetti che promuovono e diffondono, anche attraverso la realizzazione di prodotti multimediali, le lingue e le culture classica e moderna;
  • a organizzare e gestire attività di archivi, biblioteche, musei e soprintendenze;
  • a gestire repertori bibliografici e concorrere alla realizzazione di banche dati in formato elettronico relative alle discipline umanistiche;
  • a partecipare con funzioni di elevate responsabilità alle attività finalizzate alla salvaguardia, gestione e valorizzazione del patrimonio storico, archeologico, artistico-musicale.
Competenze:
Per lo svolgimento di queste attività professionali sono necessarie: una solida preparazione in campo letterario, storico, archeologico e musicale, la piena padronanza dei rispettivi lessici disciplinari, le competenze acquisite attraverso esperienze dirette di ricerca in archivi, biblioteche e musei e in campagne di scavo.
 
Sbocchi professionali:
  • Organizzatore e coordinatore di eventi culturali.
  • Archivista e bibliotecario.
  • Funzionario di musei e soprintendenze e di fondazioni ed enti preposti alla tutela e valorizzazione dei beni culturali.
  • Membro di cooperative che gestiscono scavi e didattica archeologica.
  • Operatore in teatri e istituzioni concertistiche e in case discografiche.
Insegnamento, ricerca.
Il laureato in Lettere classiche e moderne possiede una formazione culturale di ampio respiro e una salda padronanza degli strumenti, delle metodologie e dei lessici specialistici della ricerca filologico-letteraria, linguistica, storica, archeologica e musicologica. Ne risulta un profilo professionale idoneo, oltre che all'insegnamento di materie letterarie nelle scuole secondarie, alla ricerca avanzata in un'ampia gamma di discipline umanistiche.
Il Corso, in rapporto alle specifiche competenze acquisite in ciascuna delle due classi (LM-14 e LM-15), prepara:
  • ad affrontare l’esame per l’ammissione al Tirocinio Formativo Attivo (TFA) e al triennio di Formazione Iniziale e Tirocinio (FIT) per accedere all’insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado (per le classi d’insegnamento, vd. DPR 14 febbraio 2016 nr. 19);
  • ad accedere ai Master di secondo livello;
  • ad affrontare la selezione per accedere ai Corsi di Dottorato di Ricerca e alle Scuole di specializzazione;
  • a proseguire in qualsiasi forma nell'attività di ricerca – nelle discipline linguistiche, filologico-letterarie, storiche, archeologiche, musicologiche – presso Atenei e Centri di ricerca italiani e stranieri.
Competenze:
Lo svolgimento di queste funzioni richiede: il possesso di avanzate competenze disciplinari acquisite, in rapporto alle differenti opzioni curricolari, nel percorso formativo del CdS, la padronanza degli strumenti e delle metodologie di ricerca nei rispettivi settori disciplinari, la capacità, maturata attraverso la prova finale, di elaborare una autonoma linea di ricerca e di conseguire risultati originali.
 
Sbocchi professionali:
  • Ricercatore e tecnico laureato nelle scienze dell’antichità, filologico-letterarie, storiche, archeologiche e musicologiche
  • Insegnante di discipline umanistiche nelle scuole secondarie di primo e secondo grado.
Editoria, pubblicistica, produzione letteraria.
Il Corso in lettere classiche e moderne forma laureati che, ad una preparazione umanistica ad ampio spettro, pur nelle specifiche declinazioni corrispondenti alle diverse opzioni curricolari, affiancano spiccate competenze nel campo della scrittura giornalistica, della saggistica e della scrittura creativa.
Il corso prepara:
  • ad applicare le capacità di scrittura, nell'ambito giornalistico, editoriale e pubblicitario, alla produzione di testi originali di livello relativamente elevato;
  • svolgere attività di vario tipo nel mondo dell'editoria tradizionale e on line, anche di ambito musicale, preparando e revisionando testi e partecipando a comitati di redazione di periodici e collane;
  • elaborare e gestire progetti editoriali.
Competenze:
A queste attività professionali sono associate: spiccate capacità di scrittura, competenze letterarie e storiche, familiarità con i mezzi e i sistemi di comunicazione tradizionali e on line.
 
Sbocchi professionali:
  • Redattore e revisore di testi giornalistici e pubblicitari.
  • Scrittore, saggista, editorialista.
  • Curatore di progetti editoriali.
Abilità Comunicative

I laureati di entrambe le classi del corso di laurea in Lettere classiche e moderne dovranno essere in grado di trasmettere, in forma scritta e orale, nella propria lingua e in almeno una lingua straniera dell'Unione Europea, con la necessaria chiarezza espositiva e capacità di sintesi, i risultati della propria attività di studio e di ricerca ad un pubblico di specialisti e non specialisti, contemperando le esigenze legate alla divulgazione di alto livello con la necessità di comunicare i presupposti culturali e metodologici sottesi al percorso di ricerca seguito.
Per incrementare le abilità comunicative sono previsti laboratori e tirocini, mentre una più approfondita acquisizione dei lessici disciplinari sarà demandata alla lettura di testi specialistici in lingua straniera.