LETTERATURA PROVENZALE

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
FILOLOGIA E LINGUISTICA ROMANZA (L-FIL-LET/09)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

L'obiettivo primario è quello di rendere lo studente autonomo nella lettura e comprensione di un testo in antico occitano, e di familiarizzarlo alla lettura diretta dai manoscritti. Forte di questa competenza linguistica e storica, in linea con gli obiettivi dell'area di apprendimento, lo studente verrà messo in condizione di:
- studiare criticamente i testi occitani attraverso le fonti primarie (manoscritti) o secondarie (edizioni)
- analizzare filologicamente un testo grazie allo spettro delle varianti della tradizione
- istituire collegamenti fra fonti diverse per natura e lingua, in particolare fra le letterature medievali galloromanze e italiana.

Prerequisiti

Conoscenze di base della lingua latina.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso, di livello magistrale e presumibilmente seminariale (in funzione del numero di studenti), si propone di studiare la ricezione della cultura poetica occitanica in Italia tra XIII e XIV secolo, con particolare attenzione per i trovatori italiani o attivi in Italia, e per la rielaborazione della tradizione lirica provenzale attuata dalla Scuola Siciliana.

Bibliografia

Parte istituzionale (non trattata a lezione)
Lucia Lazzerini, Letteratura medievale in ligua d'oc, Mucchi
D'A. S. Avalle, I manoscritti della letteratura in lingua d'oc, Einaudi
M. Liborio, A. Giannetti, Letteratura provenzale medievale: antologia di testi, Roma Carocci.
Au. Roncaglia, La lingua dei trovatori, Roma, Edizioni dell'Ateneo.
Corso monografico: i testi esaminati a lezione saranno indicati e forniti durante lo svolgimento del corso.

Metodi didattici

Lezioni tendenzialmente seminariali. Lo studente sarà coinvolto nella lettura, traduzione e analisi dei testi.
Il corso sarà affiancato da esercitazioni di lettura dai manoscritti.

Modalità verifica apprendimento

L'esame si struttura in due fasi, che concorreranno in misura uguale al voto finale:
- Tesina scritta da consegnare al docente almeno una settimana prima dell'esame (esercizio di traduzione oppure breve approfondimento di un tema specifico, concordato insieme allo studente).
- colloquio orale che consiste nella traduzione di un testo 'nuovo' di livello medio (è ammesso l'uso del dizionario) e un colloquio sui temi trattati a lezione (le domande comprenderanno sempre una traduzione e commento dai testi del corso e altre di natura storico-letteraria).